Comune di Sesto Fiorentino


Sei in: Variante al Piano di Recupero del complesso "ex manifattura di Doccia"
Logo della valutazione integrata
 

Variante al Piano di Recupero del complesso "ex manifattura di Doccia"

La Variante Generale al Piano di Recupero del complesso ex manifattura di Doccia, che ha preso avvio da un ripensamento e da una approfondita riflessione sui contenuti culturali del progetto di restauro della Villa, nasce dall'esigenza di far sorgere dentro Doccia un vero e proprio "Polo della Cultura" importante non solo per Sesto Fiorentino.
Tra gli obbiettivi preposti vi sono infatti il riequilibrio delle funzioni all'interno dell'area di recupero mediante la realizzazione di una attrezzatura pubblica più significativa per consistenza dimensionale, organicità funzionale e valorizzazione architettonica; l'ottimizzazione della qualità della vita all'interno dell'area di recupero; il recupero e valorizzazione delle presenze edilizie significative; il miglioramento dei flussi del traffico interni ed esterni all'area di Doccia; la razionalizzazione dell'uso delle risorse e dei consumi energetici.
Il Regolamento Urbanistico vigente, nello specifico l'art. 74 comma 4 delle Norme Generali, ammette variante generale al piano di recupero del complesso ex manifattura di Doccia modificando parzialmente alcuni dei parametri urbanistici già stabiliti dalla normativa previgente, e che sostanzialmente si articolano nei seguenti punti:
»   è prevista una riduzione della complessiva superficie utile lorda che passerà dai precedenti mq 57.000 ai previsti mq 54.000, attribuendone diversamente le quote relative alle destinazioni d'uso ammesse. Merita al riguardo sottolineare che la superficie utile lorda per attività pubbliche e/o di interesse collettivo passerà dai precedenti mq 8.000 ai previsti mq 10.900 .
»   un incremento della superficie utile lorda dell'attrezzatura pubblica, da cedere gratuitamente al Comune, che passa dai 3.700 mq a 10.900.
Secondo quanto disposto dalla Legge Regionale 1/2005 e dal regolamento attuativo approvato con D.P.G.R. n°4/R/2007, tale Variante è sottoposta al procedimento partecipativo di valutazione integrata e pertanto in data 10.12.2007 prot. n°52649, successivamente sostituito in data  29.07.2009 prot. n.39643, la Soc. Ala Due s.p.a ha presentato il "Documento di Valutazione Integrata" redatto dall'Arch. Mauro Turchi e dall'Arch. Lisa Turchi.
Con decisione n°115/2009 la Giunta Comunale ha autorizzato l'avvio della fase partecipativa di Valutazione Integrata che prevede alcuni incontri volti ad aprire alla conoscenza e alla partecipazione della città.

A seguito della presentazione di elaborati aggiornati da parte del soggetto proponente è stato riattivato il procedimento urbanistico finalizzato all'adozione e successiva approvazione della Variante.

Attualmente è in corso la verifica di assoggettabilità a Valutazione Ambientale Strategica (VAS) ai sensi dell'art.5, con le procedure di cui all'art.22, della L.R. 10/2010.

 
 

Documenti relativi al Piano attuativo


Documenti relativi al Procedimento di Valutazione Integrata

1) Il  documento per la valutazione integrata è consultabile in forma cartacea presso:
- il Settore Assetto del Territorio negli orari di apertura al pubblico;
- il Centro Civico n°4 nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
Per accedere al documento via web consulta il relativo indice

2) Modifiche al documento di Valutazione integrata, presentate all'incontro del 23 giugno 2010
scarica il documento (in formato pdf):

1-   Introduzione : i temi centrali e le previsioni correlate (258 KB)
2-   Il riassetto delle UMI coinvolte nella Variante al Piano di Recupero
3-   Le nuove previsioni inerenti l'attrezzatura pubblica
4-   Numero di abitanti nell'Area di Doccia
5-   Le opere a verde: già realizzate e di nuova previsione
6-   La possibile sistemazione del nuovo Parco della Fabbrica e delle Robinie
7-   I parcheggi: già realizzati e di nuova previsione
8-   Le modifiche alla viabilità
9-   La distribuzione della SUL nelle UMI
10- Possibili soluzioni progettuali nelle UMI interessate dalle Variante al PR ed al RU
11- Le superfici edificabili e relative destinazioni d'uso
12- nota conclusiva


3) La "Relazione di Sintesi" redatta in data 22 luglio 2010 dal Responsabile del Procedimento a conclusione del procedimento di Valutazione Integrata.

 

Partecipazione ed informazioni

Gli incontri relativi al procedimento di Valutazione integrata si sono svolti in data 19.11.2009 e in data 23.06.2010;

Per informazioni e chiarimenti si può contattare Manuela Venturi (tel. 055 4496765 mail m.venturi@comune.sesto-fiorentino.fi.it)

 

Verifica di assoggettabilità a Valutazione Ambientale Strategica

Con la trasmissione del documento preliminare, composto oltre che dalla documentazione sopra elencata dalla Relazione ambientale, all'autorità competente e ai soggetti competenti in materia ambientale, ai fini delle consultazioni previste dall'art.22 della legge regionale n.10/2010, ha preso formalmente avvio il procedimento di verifica di assoggettabilità a VAS. 


L'Autorità Competente con le decisioni assunte nella seduta del 19.04.2013 ha concluso il procedimento di assoggettabilità a VAS, escludendola a condizioni.

Decreto di non assoggettabilità a VAS

 

Note informative del Garante della Comunicazione

 
Data ultimo aggiornamento:
16-04-2014