Territorio - Secondo Regolamento Urbanistico

 

 

AVVISO

Si porta a conoscenza di tutti gli operatori, Ordini e Collegi professionali e la cittadinanza che a far data dal 26/03/2019 i vincoli preordinati all’espropriazione e gli interventi subordinati alla previa approvazione di un piano urbanistico attuativo, previste nel secondo Regolamento Urbanistico approvato con Deliberazione Consiliare n. 6 del 28/01/2014, e divenuto efficace in data 26/03/2014 con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana del relativo avviso, hanno perso di efficacia per decorso del termine quinquennale previsto dall’art. 55, comma 4, 5 e 6 legge 1/2005, che, per quanto abrogato dalla L.R. n. 65/2014, trova applicazione ultrattiva in forza della disciplina transitoria di cui agli artt. 222 e segg. L.R. 65/2014.

Nello specifico hanno perso pertanto efficacia:

- le previsioni di trasformazione urbanistica soggette a Piano Attuativo di iniziativa pubblica, nel caso che alla sopracitata data non sia stato approvato il Piano Attuativo stesso ed approvato anche il relativo progetto esecutivo;

- le previsioni soggette a Piano Attuativo di iniziativa privata, ove previsto dal R.U., nel caso che alla sopracitata data non sia stato approvato il Piano Attuativo e non sia stata stipulata la relativa convenzione urbanistica ovvero i proponenti non abbiano formato un valido atto unilaterale d'obbligo a favore del Comune

- i vincoli preordinati alla espropriazione dimensionati dal Regolamento Urbanistico sulla base del quadro previsionale strategico quinquennale.

Rimane pienamente efficace la disciplina per la gestione degli insediamenti esistenti e la disciplina dei Progetti Unitari Convenzionati di cui all’Appendice 1 del RU vigente.

 


 

Elaborati descrittivi e normativi

Il Regolamento Urbanistico è uno degli atti di governo del territorio individuati dalla legge regionale 65/2014. Il RU, ai sensi della legge regionale sopra citata, disciplina l'attività urbanistica ed edilizia per l'intero territorio comunale. Il RU contiene la disciplina per la gestione degli insediamenti esistenti e la disciplina delle trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio. Le previsioni del RU ed i conseguenti vincoli preordinati all'esproriazione sono dimensionati sulla base del quadro previsionale strategico per i cinque anni successivi all aloro approvazione.


Il secondo Regolamento Urbanistico

Il secondo Regolamento Urbanistico, adottato con Deliberazione Consiliare n. 35 del 18/04/2013, e approvato con Deliberazione Consiliare n. 6 del 28/01/2014, è divenuto efficace in data 26 marzo 2014 con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana del relativo avviso e modificato con successive varianti.

La documentazione pubblicata sul web rappresenta un ausilio per la consultazione e divulgazione, fermo restando che non ha efficacia giuridico-amministrativa.

 

Consulta e scarica i documenti del Secondo RU

 

Data ultimo aggiornamento: Venerdì, 31 Gennaio 2020