Richiesta di pubblicazioni di matrimonio

Ultimo aggiornamento:

Venerdì, 14 Dicembre 2018

Descrizione

La pubblicazione di matrimonio ha lo scopo di rendere nota l'intenzione di contrarre matrimonio da parte delle due persone interessate. Questo perché chi ne abbia interesse e sia a conoscenza di fatti (previsti dal Codice Civile) che possano impedire il matrimonio possa presentare opposizione.

Le pubblicazioni di matrimonio possono essere richieste:

  •     dagli sposi, qualora uno dei due sia residente nel Comune di Sesto Fiorentino;
  •     dall'Ufficiale di Stato Civile di un altro Comune;
  •     da un Consolato italiano all'estero.

Se uno o entrambi gli sposi sono residenti a Sesto Fiorentino devono presentarsi all'Ufficio Stato Civile in orario di apertura al pubblico, senza appuntamento,  per procedere alla richiesta dei documenti necessari per la celebrazione, alla cui acquisizione provvederà d'ufficio l'Ufficiale di Stato civile.Quando il cittadino straniero non conosce la lingua italiana deve presentarsi all'ufficio di stato civile con un interprete, che provvede alle necessarie traduzioni.

Nel caso in cui gli sposi vogliano contrarre matrimonio religioso è necessario presentarsi all'Ufficiale di Stato Civile con la richiesta di pubblicazioni civili del parroco, oltre che un documento d'identità valido.
Dopo un paio di settimane dalla richiesta gli sposi devono richiamare l'ufficio per fissare un appuntamento durante il quale l'Ufficiale di Stato Civile provvederà alla stesura delle pubblicazioni che verranno sottoscritte dagli intervenuti.

Requisiti del richiedente

I richiedenti  devono:

  • essere residenti a Sesto Fiorentino o iscritti nell'anagrafe dei cittadini residenti all'estero (AIRE) di Sesto Fiorentino;
  • essere di stato libero
  • avere la capacità a contrarre matrimonio.

Il requisito della residenza deve essere posseduto da almeno uno dei richiedenti.

Documentazione da presentare

Per il matrimonio da celebrare con rito civile, l'Ufficio di Stato Civile provvede direttamente alla richiesta dei documenti.

Per il matrimonio da celebrare con rito cattolico o di altro culto ammesso, i futuri sposi devono produrre richiesta di pubblicazioni da parte del ministro di culto.

Per il minore di anni 18 (che abbia compiuto 16 anni) è necessario decreto di ammissione al matrimonio rilasciato dal Tribunale per i Minorenni.

Se uno degli sposi è cittadino straniero deve presentarsi munito di nulla-osta alla celebrazione del matrimonio rilasciato dal proprio consolato. La firma del console deve essere legalizzata presso la Prefettura - Ufficio Territoriale di Governo , via Giacomini, 8).

Iter procedura

La pubblicazione avviene mediante l'affissione dell'atto all'albo pretorio on line del Comune di Sesto Fiorentino per la durata di otto giorni. Il matrimonio non può essere contratto prima del quarto giorno successivo al termine delle pubblicazioni. Se uno degli sposi è residente in un Comune diverso l'ufficiale di Stato Civile provvede a richiedere la pubblicazione al Comune di residenza.
Una volta scaduti i termini della pubblicazione gli sposi devono venire a ritirare il certificato di eseguita pubblicazione per il parroco.

Il matrimonio deve essere celebrato entro sei mesi dal termine del periodo di pubblicazione.

Costi

Per ogni pubblicazione di matrimonio da effettuare nel Comune di Sesto Fiorentino o in altri Comuni è necessario corrispondere l'imposta di bollo.

La richiesta di pubblicazione proveniente da un Consolato d'Italia all'estero è gratuita.

Tempi

il procedimento si conclude in trenta giorni.

Avvertenze

SCELTA DEL REGIME PATRIMONIALE


La scelta del regime patrimoniale di SEPARAZIONE DEI BENI può essere dichiarata all'atto di celebrazione del matrimonio, previo opportuno preavviso all'Ufficiale di Stato Civile al momento delle pubblicazioni, nel caso di matrimonio civile; oppure al Parroco, nel caso di matrimonio religioso.
In mancanza di scelta, il regime cui sono sottoposti per legge i rapporti patrimoniali dei coniugi è quello della COMUNIONE DEI BENI.

Resta comunque la possibilità di stipulare convenzioni matrimoniali per atto notarile anche dopo la celebrazione del matrimonio (in questo caso, è il notaio che trasmette l'atto al Comune).

 

Normativa di riferimento

  •     D.P.R.3.11.2000 n.396 art.50 e seguenti;
  •     art. 116 c.c.;
  •     legge n. 94/2009.

Reclami ricorsi opposizioni

RIMEDI AMMINISTRATIVI E GIURISDIZIONALI

Chiunque intenda promuovere:

  • la rettificazione di un atto dello stato civile 
  • la ricostituzione di un atto distrutto o smarrito 
  • la formazione di un atto omesso
  • la cancellazione di un atto indebitamente registrato; 
  • opposizione a un rifiuto dell'ufficiale dello stato civile di ricevere in tutto o in parte una dichiarazione o di eseguire una trascrizione, una annotazione o altro adempimento

deve proporre ricorso al Tribunale nel cui circondario si trova l'ufficio dello Stato Civile presso il quale è registrato l'atto di cui si tratta o presso il quale si chiede che sia eseguito l'adempimento (titolo XI Artt. 95 – 101 D.P.R. 3 novembre 2000 n.396 (G.U. 30 dicembre 2000 n. 223/l). I tribunali della Repubblica sono competenti a disporre le rettificazioni e le correzioni di cui ai precedenti articoli anche per gli atti dello stato civile ricevuti da autorità straniere, trascritti in Italia e a provvedere per la cancellazione di quelli indebitamente trascritti nonché per la formazione di quelli omessi o indisponibili che si sarebbero dovuti registrare in Italia.

POTERE SOSTITUTIVO

In ogni caso di inerzia del personale dirigenziale il potere sostitutivo è attribuito al Segretario Generale, in base alla deliberazione del Commissario Straordinario n. 31 del 29 settembre 2015, assunta con i poteri della Giunta.

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Stato civile e certificati anagrafici
Referente
Gloria Gualtieri - Serena Marianini
Responsabile
Lara Burberi
Indirizzo
Largo V Maggio
Tel
0554496212 - 0554496250 - 0554496368
E-mail
statocivile@comune.sesto-fiorentino.fi.it - servizidemografici@pec.sesto-fiorentino.net
Orario di apertura
Lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 -13.00; martedì e giovedì 8.30-13.00 e 15 -17.45; Sabato dalle ore 9:00 alle ore 11:45 (solo per le denunce di nascita e di morte)

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *