Prodotti del sottobosco

Descrizione

La Regione Toscana ha emanato una serie di norme per limitare il prelievo di prodotti del sottobosco. (LRT 56/2000).
Le limitazioni sono state poste per evitare che, a seguito di un prelievo eccessivo, si possa compromettere lo stato e la capacità produttiva delle popolazioni naturali, della flora e della fauna.
Il limite di raccolta giornaliero, per uso personale e per persona, dei prodotti secondari del bosco è il seguente:

- FRAGOLE - KG. 2

- LAMPONI - KG. 2

- MIRTILLI - KG. 2

- MORE DI ROVO - KG. 3

- BACCHE DI GINEPRO - GR. 500

- MUSCHI - GR. 500

- ASPARAGI - senza limitazioni, dalla ripresa vegetativa fino al 31 maggio di ogni anno.

La raccolta dei prodotti secondari del bosco deve essere fatta senza l'ausilio di strumenti, in particolare rastrelli e pettini. Non si deve mai tagliare o sradicare l'intera pianta. Questo comportamento è vietato dalla Legge Regionale Toscana 56/2000 e si rischia una sanzione.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Politiche di sostenibilità ambientale, tutela del territorio, dell'ambiente e degli animali, ciclo dei rifiuti e servizio idrico integrato

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *