Contrassegno parcheggio per invalidi

Ultimo aggiornamento:

Giovedì, 06 Agosto 2020

Descrizione

Automaticamente prorogati, almeno fino al 31 luglio e comunque fino alla fine dell'emergenza da Covid-19, i contrassegni invalidi. La proroga, prevista dalla conversione in legge del Decreto "Cura Italia", per il momento, comprende tutti i permessi in scadenza dal 31 gennaio al 31 luglio 2020, che potranno essere rinnovati nei 90 giorni successivi alla fine dello stato di emergenza (entro il 29/10/2020).

Per “contrassegno parcheggio per invalidi” si intende l'apposito tagliando in cartoncino che rende noto il possesso dell'Autorizzazione in deroga rilasciata dal Comune di residenza per consentire la circolazione e la sosta, in particolari aree, dei veicoli a servizio delle persone riconosciute disabili, con capacità di deambulazione ridotta.

Il contrassegno è strettamente personale e quindi non è utilizzabile da altro soggetto che non sia l'intestatario. Inoltre non è vincolato ad uno specifico veicolo e quindi può essere utilizzato su qualunque veicolo che trasporti il disabile intestatario del contrassegno. I contrassegni hanno validità su tutto il territorio nazionale indipendentemente dal Comune che li ha rilasciati. Possono essere quindi rilasciati contrassegni con validità di cinque anni, rinnovabili, per invalidità permanenti, oppure con validità fino a cinque anni o inferiore per invalidità temporanee.
Il contrassegno perde di validità a seguito del decesso del disabile e quindi non può essere utilizzato dagli eredi, parenti od altri portatori di disabilità. In questo caso dovrà essere pertanto restituito all’ufficio che lo ha rilasciato.

Si tratta di una speciale autorizzazione che, previo accertamento medico, viene rilasciata dal proprio Comune di residenza, ma è valida ed utilizzabile nei paesi dell’Unione Europea.
Formalmente è un atto amministrativo autorizzatorio che ha la durata di cinque anni, anche se la disabilità è permanente.

Modalità di richiesta

La richiesta, debitamente compilata su moduli appositamente predisposti, che possono essere scaricati da questa pagina nella sezione “Modulistica” o richiesti all’ufficio alla mail frontoffice.pm@comune.sesto-fiorentino.fi.it può essere presentata:

  • Tramite e-mail all’indirizzo  frontoffice.pm@comune.sesto-fiorentino.fi.it    inviando copia di tutta la documentazione (comprese fototessere e marche da bollo se necessarie), che dovrà poi essere presentata in originale al momento del ritiro del contrassegno.
  • Al Protocollo Generale del Comune di Sesto Fiorentino, Piazza Vittorio Veneto, 1, 50019 Sesto Fiorentino FI
  • Tramite PEC all'indirizzo protocollo@pec.sesto-fiorentino.net.
  • Allo sportello del Front Office della Polizia Municipale, Via Garibaldi 13, 50019 Sesto Fiorentino FI preferibilmente previo appuntamento telefonico

 

Il ritiro dell’autorizzazione/contrassegno deve essere effettuato direttamente dall’avente diritto ovvero alla sua presenza, Sarà cura del Front Office telefonare per concordare l’appuntamento per il ritiro.

Requisiti del richiedente

  • residenza anagrafica nel Comune di Sesto Fiorentino;
  • capacità di deambulazione sensibilmente ridotta accertata a mezzo di idonea certificazione medico-legale ovvero, solo in caso di rinnovo, da certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

Documentazione da presentare

La seguente documentazione potrà essere presentata anche via mail, come indicato presedentemente:

  • Autorizzazioni/contrassegni validi 5 anni relativi invalidità permanenti

Richiesta in carta libera, utilizzando il modello appositamente predisposto, alla quale deve risultare allegata la seguente documentazione:
a) certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva e permanente capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta. L’autorizzazione ed il contrassegno di durata quinquennale sono anche rilasciati in favore dei grandi invalidi di guerra e delle persone non vedenti “ciechi assoluti” in relazione alle specifiche normative;
b) documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente in caso di presentazione della domanda allo sportello ovvero fotocopia dello stesso in caso di trasmissione attraverso altro canale;
c) numero due fotografie formato tessera del richiedente.

Nel caso in cui il soggetto affetto da disabilità sia un minorenne, una persona interdetta o inabilitata, l’istanza sarà presentata a cura di un genitore esercente la patria potestà ovvero a cura del tutore o del curatore.

  • Autorizzazioni/contrassegni con validità temporanea inferiore a 5 anni

Richiesta in bollo, utilizzando il modello appositamente predisposto, alla quale deve risultare allegata la seguente documentazione:
a) certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva e temporanea capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta dalla quale risulti chiaramente il periodo di durata dell’invalidità;
b) documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente in caso di presentazione della domanda allo sportello ovvero fotocopia dello stesso in caso di trasmissione attraverso altro canale;
c) numero due fotografie formato tessera del richiedente;
d) numero una marca da bollo (verrà applicata d’ufficio sulla relativa autorizzazione.).

Nel caso in cui il soggetto affetto da disabilità sia un minorenne, una persona interdetta o inabilitata, l’istanza sarà presentata a cura di un genitore esercente la patria potestà ovvero a cura del tutore o del curatore.

  • Rinnovo autorizzazioni/contrassegni relativi invalidità permanenti

Richiesta in carta libera, utilizzando il modello appositamente predisposto, alla quale deve risultare allegata la seguente documentazione:
a) certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio (ai sensi dell’art. 381 Regolamento C.d.S.);
b) documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente in caso di presentazione della domanda allo sportello ovvero fotocopia dello stesso in caso di trasmissione attraverso altro canale;
c) numero due fotografie formato tessera del richiedente;

Le autorizzazioni/contrassegni con validità temporanea inferiore a 5 anni non sono soggetti a rinnovo. Alla scadenza, qualora necessario, può essere attivata una nuova procedura per l’emissione di altra autorizzazione/contrassegno come sopra descritta.

  • Smarrimento, distruzione o deterioramento del contrassegno

Richiesta in carta libera (per autorizzazioni/contrassegni relativi invalidità permanenti) ovvero in bollo (per autorizzazioni/contrassegni con validità temporanea inferiore a 5 anni) utilizzando il modello appositamente predisposto, alla quale deve risultare allegata la seguente documentazione:

a) la copia della denuncia di furto, di smarrimento, di distruzione o deterioramento effettuata presso i competenti Organi di Polizia;
b) documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente in caso di presentazione della domanda allo sportello ovvero fotocopia dello stesso in caso di trasmissione attraverso altro canale;
c) In caso di DETERIORAMENTO occorre presentare il vecchio contrassegno.

Il nuovo permesso avrà validità analoga a quello smarrito, rubato, distrutto, deteriorato. Sarà fatta salva la certificazione medica già depositata in atti per il contrassegno smarrito, rubato, distrutto, deteriorato.

Costi

Solo per le autorizzazioni / contrassegni con validità temporanea inferiore ai cinque anni dovranno essere consegnate due marche da bollo da € 16,00 in quanto la legge non prevede in questo caso l’esenzione

Tempi

Il termine per il rilascio del contrassegno è di 15 giorni dalla data di presentazione della richiesta.

Informazioni

Il contrassegno, rilasciato dalla Polizia Municipale, è valido su tutto il territorio nazionale e nei paesi dell'Unione Europea, per la durata stabilita dal certificato medico della A.S.L.
Tutti i cambiamenti e le modifiche che interverranno dopo il rilascio dell’autorizzazione e del relativo contrassegno, devono essere prontamente comunicati all’ufficio Front Office della Polizia Municipale tramite e-mail all’indirizzo frontoffice.pm@comune.sesto-fiorentino.fi.it.
L'accesso temporaneo alla ZTL può essere richiesto comunicando il numero di targa del veicolo al numero verde gratuito 800.210.310. La comunicazione deve avvenire nell'ora precedente l'accesso al varco e al massimo entro l'ora successiva.

Normativa di riferimento

  • Legge 5 febbraio 1992, n. 104 “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale ed diritti per le perone handicappate”;
  • D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 “Nuovo Codice della Strada”, art. 188, “Circolazione e sosta dei veicoli al servizio di persone invalide”;
  • D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 “Regolamento di attuazione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada”, art. 381, “Strutture e segnaletica per la mobilità delle persone invalide”;
  • D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503 “Regolamento recante norme per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici”;
  • D.P.R. 30 luglio 2012 n. 151
  • Art. 33, comma 4, lett. c), legge 23 dicembre 2000, n. 388 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001)”;
  • Raccomandazione del 4 giugno 1998, n. 98/376/CE “Raccomandazione del Consiglio su un contrassegno di parcheggio per disabili”;
  • “Regolamento per il rilascio delle autorizzazioni in deroga alla circolazione dei veicoli a servizio delle persone diversamente abili, dei relativi contrassegni e per l’istituzione di stalli di sosta assegnati” approvato con Deliberazione della Consiglio Comunale del 21.4.2015, n.117.

Reclami ricorsi opposizioni

FORME DI TUTELA AMMINISTRATIVE E GIURISDIZIONALI

Nei confronti del provvedimento finale può essere proposto ricorso al giudice amministrativo entro il termine di decadenza di 60 giorni dalla comunicazione/notificazione, dalla pubblicazione o dalla conoscenza del provvedimento stesso, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

In alternativa può essere presentato ricorso al Presidente della Repubblica entro il termine di decadenza di 120 dalla comunicazione/notificazione, dalla pubblicazione o dalla conoscenza del provvedimento stesso, secondo quanto previsto dal D.P.R. 1199/1971.

POTERE SOSTITUTIVO

In caso di inerzia del personale dirigenziale il potere sostitutivo è attribuito al Segretario Generale, in base alla deliberazione del Commissario Straordinario n. 31 del 29 settembre 2015, assunta con i poteri della Giunta.

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Front Office della Polizia Municipale
Referente
Marina Maranci, Laura Bonanno, Laura Pastorelli, Giovanna Nardoni
Responsabile
Paola Salvador
Indirizzo
Via G. Garibaldi, 13
Tel
0554496543
E-mail
frontoffice.pm@comune.sesto-fiorentino.fi.it protocollo@pec.sesto-fiorentino.net
Orario di apertura
Per gli orari consultare il link a destra.

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *